Un’altra agricoltura è possibile

Un’altra agricoltura è possibile!

Ci sono persone che mettono il denaro davanti a tutto, anche alla vita ed alla salute. Una domanda per gli agricoltori che continuano a spandere veleni sui propri terreni e di conseguenza anche sulle falde acquifere sottostanti :

” Non pensate mai a ciò che state distruggendo in cambio di un po’ di denaro?

Le risorse più preziose che abbiamo, la terra e l’acqua, le state bruciando in nome di cosa?”

Con l’uso della chimica il terreno continua progressivamente ad impoverirsi e l’acqua sottostante si sta avvelenando fino a diventare inutilizzabile.

Cosa racconterete ai vostri figli e ai vostri nipoti?

Che era giusto così?

Tra l’altro, a rendere le cosa ancora più assurda, vi è il fatto che spesso si inquina il terreno per produrre qualcosa che all’agricoltore alla fine, al netto di tutto, rende poco o nulla.

Quindi qualcuno lavora stagioni intere per qualche spicciolo e intanto continua ad auto-distruggere ciò che ha di più prezioso, la propria terra e la propria acqua.

Hai intenzione di andare avanti così o vuoi CAMBIARE le cose?

Con il bambù noi seguiamo questa direzione: mercato nuovo, prodotto ricco, tante diverse filiere e ZERO chimica.

Informati!

Ah una cosa, la tua associazione di categoria del bambù difficilmente te ne parlerà. Indovina un po’ il perché ?

Lascia un commento