Piantagione italiana di bambù sviluppata a 20 metri

Dedicato a chi dice che il bambù gigante in Italia non crescerà mai.

#agricoltura #bambù #coltivarebamboo #greeneconomy #investimenti #bambu

La coltivazione del bambù gigante in Italia a scopo commerciale e industriale è iniziata tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015. Per arrivare al suo pieno sviluppo il bambù gigante Onlymoso® necessita di 5/6 anni e quindi attualmente, gli imprenditori agricoli e gli investitori interessati, visitano normalmente piantagioni che hanno avuto al massimo 3 estati di sviluppo. In questo filmato, realizzato da Fabrizio Pecci, presidente del Consorzio Bambù Italia, è possibile vedere una piantagione già sviluppata, allocata in una villa privata sul lago di Como.

Vuoi maggiori informazioni sulle coltivazioni di bambù in Italia?

Iscriviti a Coltivare Bamboo

2 pensieri riguardo “Piantagione italiana di bambù sviluppata a 20 metri

  1. Vorrei sapere se nei terreni incolti in collina è montagna si possono fare delle piantagioni e se ci vuole tantissima acqua?
    Grazie

    1. Buonasera Daniela. IL bambù in Cina molto spesso è coltivato nei terreni collinari e non ha problemi, anzi la rete di rizomi serve a rafforzare la tenuta del suolo da frane e dissesti. Resiste fino a -25 gradi. D’estate, per avere una coltivazione con alta produttività, ogni pianta necessita di circa 40 litri di acqua a settimana. Un ettaro può essere fatto con 600/1200/1800 piante.

Lascia un commento