Hai un terreno che non rende? Ti proponiamo una valida soluzione

Hai un terreno che non rende e vuoi cercare di cambiare qualcosa? Coltivare bambù potrebbe essere una valida alternativa. Ti spieghiamo perché.

Ci sono parecchie persone che hanno terreni “fermi” oppure che, con le colture tradizionali, stanno rendendo poco o nulla.

A partire dall’autunno del 2014 vi sono stati imprenditori italiani che, dopo aver studiato i mercati sul medio termine, hanno visto che vi sono due trend in grande crescita: l’alimentazione proteica vegetariana e i materiali ecosostenibili.

Il bamboo gigante lavora su entrambe le filiere e, a bosco maturo, va in produzione ogni anno per almeno un secolo e non serve nemmeno una goccia di chimica. 2000 dei 30000 ettari previsti sono già stati piantumati in Italia.

l consorzio Bambù Italia garantisce il ritiro della produzione, erogando fin da subito un anticipo sui futuri conferimenti.

Ci si attende a regime un fatturato per ogni ettaro di circa 40.000 euro anno su anno.

 terreno che non rende

Vuoi cercare di cambiare il destino al tuo terreno che non rende?

Rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Più informazioni via email ? Iscriviti su Coltivare bamboo

Vuoi parlarne con noi?           Richiedo contatto telefonico

Di Davide Vitali

Dopo essermi occupato per più di vent'anni di telecomunicazioni, dal 2015 mi sto dedicando allo sviluppo della filiera del bamboo in Europa, ritenendolo una delle principali fonti di ricchezza e di benessere, per le persone e per l'ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *