“Ma il bambù è infestante?” Ecco come stanno le cose.

Quando illustriamo alle persone il progetto di “#coltivarebamboo” esce spesso questa grande preoccupazione dell’ “infestante” sulla quale vorremmo fare chiarezza una volta per tutte.

Certo che se pianto una graminacea in un terreno dove coltivo fragole vado ad “infestare” la produzione delle fragole.

“Infestare” può avere un’ accezione negativa assimilabile a “danneggiare” o “invadere”ma SOLO nel caso in cui questa pianta venga messa in competizione con altre.

Ma se in quel terreno coltivo appositamente bambù a scopo commerciale ed industriale cosa è che vado ad infestare?

Anzi, la sua grande potenza di propagazione e di crescita è ciò che velocizza l’entrata in produzione e quindi i profitti.

Altri per “infestare” intendono la propagazione nei terreni adiacenti, con il rischio di creare danni ad altre coltivazioni, ma  Il bambù non si propaga via aria, per mezzo di spore o insetti, ha crescita sotterranea monopodiale con rizomi che corrono a circa 40-50 cm. di profondità e non oltre.

bambù

Pertanto è sufficiente delimitare il terreno con un fosso perimetrale profondo almeno 60/70 cm. 

In Cina, dal momento che lo pianti una volta e produce legno e cibo per circa 100 anni consecutivi, nessuno si pone il problema di togliere il bambù anzitempo.

Nel caso, trovandosi i rizomi al massimo a 50 cm di profondità, è sufficiente una doppia aratura trasversale nel periodo estivo con terreno secco.

Sperando di aver chiarito questo aspetto, Vi diamo appuntamento al prossimo articolo. Buon bamboo a tutti.

Ricevi informazioni via e-mail da Coltivarebamboo

Richiedi un contatto telefonico 

Lascia un commento